HOME > ARTISTI > Giorgio Maria Griffa CONTATTI  |  AREA CLIENTI
         
    HOME      
Biografia Precedente  
 
 
OPERA ARTE & ARTI
OPERE IN GALLERIA
SPAZI E GALLERIE
MOSTRE
ARTISTI
» Assadour
» Uccio Biondi
» J. Binfield
» Angelo Brando
» E. Cazzaniga
» P. Cervino
» Antonio Corpora
» P. Delle Monache
» Otto Dix
» Domenico Dell’Osso
» Fortunato Depero
» Filippo De Pisis
» Marcello Dudovich
» Pericle Fazzini
» Ilario Fioravanti
» Jean Michel Folon
» Giorgio Maria Griffa
» George Grosz
» Andrea Giovannini
» P. Guida
» Carlo Levi
» Luigi Guerricchio
» Emanuele Luzzati
» Onofrio Martinelli
» Gaetano Martinez
» Lorenzo Mattotti
» Moebius
» F. Mazzotta
» A. Mirashi
» Carlo Mo
» Richard Muller
» Ugo Nespolo
» Achille Perilli
» R. Pedullà
» Michelangelo Pistoletto
» Mimmo Rotella
» Andrés Retamero
» M. Tamburro
» Andy Warhol
» C. Tassinari
» Nino Tricarico
» Gianni Vagnetti
» Helidon Xhixha
R&R EDITRICE
CRACC SPIN-OFF Srl
 
Newsletter Newsletter
 Invia questa pagina
 Cerca
 Stampa
 
 
operait.com
     
Giorgio Maria Griffa nasce a Biella nel 1944. Prova diverse tecniche espressive prima di trovare nell’acquarello il mezzo che più lo soddisfa per riportare sulla carta i ricordi nei suoi viaggi, prediligendo paesaggi marini, relitti e fari.
Per conoscere grandi sensazioni c’è chi deve raggiungere per primo una vetta, attraversare un mare, calpestare una terra. Griffa pensa sia sufficiente viaggiare da soli per rendere molto spesso uniche alcune emozioni. Non crede occorra il machete per farsi largo tra le emozioni. Così, dipingere alcuni relitti trovati chissàdove, un vuoto paesaggio urbano o una stazione deserta, diventano la sua avventura.
Espone i suoi acquarelli di viaggio in gallerie internazionali e i resoconti dei suoi viaggi vengono pubblicati su riviste specializzate in Italia e all’estero.
Scrive e disegna libri per Idealibri (Breakfast & Brunch, Idealibri, 1988). Nel 1995 pubblica, dopo un lungo viaggio con il fotografo Fabrizio Lava, Tierra del Fuego (Eventi &Progetti, 1995), un libro di acquarelli e fotografie sulla Terra del Fuoco. Nel 1998 viaggia alle Falkland, poi in Antartide e Georgia del Sud, interessato soprattutto alle vecchie stazioni baleniere abbandonate. Il volume Acquarelli di viaggio (Nuages, 1999) esce l’anno seguente. Nel 2005 viene stampato I Fari degli Stevenson (Nuages, 2005)
 
 
       
www.operait.com    
Opera Arte & Arti  ::  Contatti  ::  Privacy Credits: basilicatanet.com