HOME > ARTISTI > Pericle Fazzini CONTATTI  |  AREA CLIENTI
         
    HOME      
Biografia Precedente  
 
 
OPERA ARTE & ARTI
OPERE IN GALLERIA
SPAZI E GALLERIE
MOSTRE
ARTISTI
» Assadour
» Uccio Biondi
» J. Binfield
» Angelo Brando
» E. Cazzaniga
» P. Cervino
» Antonio Corpora
» P. Delle Monache
» Otto Dix
» Domenico Dell’Osso
» Fortunato Depero
» Filippo De Pisis
» Marcello Dudovich
» Pericle Fazzini
» Ilario Fioravanti
» Jean Michel Folon
» Giorgio Maria Griffa
» George Grosz
» Andrea Giovannini
» P. Guida
» Carlo Levi
» Luigi Guerricchio
» Emanuele Luzzati
» Onofrio Martinelli
» Gaetano Martinez
» Lorenzo Mattotti
» Moebius
» F. Mazzotta
» A. Mirashi
» Carlo Mo
» Richard Muller
» Ugo Nespolo
» Achille Perilli
» R. Pedullà
» Michelangelo Pistoletto
» Mimmo Rotella
» Andrés Retamero
» M. Tamburro
» Andy Warhol
» C. Tassinari
» Nino Tricarico
» Gianni Vagnetti
» Helidon Xhixha
R&R EDITRICE
CRACC SPIN-OFF Srl
 
Newsletter Newsletter
 Invia questa pagina
 Cerca
 Stampa
 
 
operait.com
     
Berlino 1893-1959
Disegnatore dalla penna pungente e cronista della vita quotidiana, Grosz non fu mai semplice testimone della realtà del suo tempo, ma usò il disegno per smascherare e denunciare ipocrisie e finzioni della società tedesca contemporanea. dopo le eperienze cubiste e futuriste, pubblicò nel 1917 la prima raccolta di disegni, caratterizzati da un segno abbreviato e incisivo, suscitando scandalo e indignazione negli ambienti borghesi per la intenzionale volgarità dei soggetti trattati; dal 1918 aderì alla dada berlinese che utilizzò come strumento crudo e inquietante di denuncia del militarismo e della borghesia della Germania prenazista. dopo aver contribuito con Otto Dix alllacostituzione del gruppo "Nuova Soggetività" ed aver illuminato la spietata avidità del potere dei ceti dirigenti, all’avvento del nazismo, prima di lasciare Berlino per trasferirsi negli USA, vide le sue opere sequestrate ed esposte alla mostra d’"arte degenerata".
 
 
       
www.operait.com    
Opera Arte & Arti  ::  Contatti  ::  Privacy Credits: basilicatanet.com