HOME > MOSTRE > Mostre 2012 CONTATTI  |  AREA CLIENTI
         
    HOME      
Mimmo Rotella: strappi d’essai Precedente  
 
 
OPERA ARTE & ARTI
OPERE IN GALLERIA
SPAZI E GALLERIE
MOSTRE
» Mostre 2013
» Mostre 2012
» Mostre 2011
» Mostre 2010 - 2005
» Mostre 2004 - 1999
» Mostre 1998 - 1990
ARTISTI
R&R EDITRICE
CRACC SPIN-OFF Srl
 
Newsletter Newsletter
 Invia questa pagina
 Cerca
 Stampa
 
 
operait.com
     
7 Luglio - 15 Settembre - Galleria Opera Arte & Arti Matera

Sabato 7 luglio dalle ore 19,30 sarà inaugurata, presso Galleria Opera Arte e Arti di Matera, la mostra Mimmo Rotella: strappi d’essai. Dècollage opere scelte 1960>1998 a cura di Luca Tommasi.

Saranno esposte oltre 30 opere inedite del grande maestro Mimmo Rotella, dagli anni sessanta alla fine degli anni novanta: I suoi strappi, i suoi décollage, i suoi manifesti lacerati ci hanno insegnato a guardare la città come un luogo di creatività collettiva. Tra quei manifesti i prediletti da Rotella sono sempre stati quelli del cinema. L’artista si appropria dei volti degli attori, delle immagini simbolo dei film, delle scritte promozionali, di tutto ciò che concerne la materia cinematografica per dare forma alla sua esuberante creatività
 
Mimmo Rotella - note biografiche
Mimmo Rotella nasce a Catanzaro il 7 ottobre 1918. Compiuti gli studi all’Accademia di Belle Arti di Napoli, nel 1945 si trasferisce a Roma dove, dopo gli inizi figurativi, elabora uno stile astratto-geometrico. Nel 1953, dopo un periodo di crisi creativa realizza i primi “décollage” nei quali, utilizzando i manifesti pubblicitari strappati dai muri della città e incollati sulla tela, prosegue inizialmente la sua ricerca astratta.

A partire dal 1958 si dedica al “décollage” figurativo e realizza la serie Cinecittà usando i volti delle stelle del cinema e le figure dei manifesti cinematografici; Marilyn Monroe in particolare diventa un’icona della sua opera. Nel 1961 seguendo l’invito del critico Pierre Restany aderisce al movimento del Nouveau Réalisme e tre anni dopo di trasferisce a Parigi, dove elabora un procedimento che chiama “Mec-Art”, con il quale, proiettando immagini in negativo sulla tela emulsionata, realizza opere che espone per la prima volta nel 1965 alla Galerie J. In seguito continua la sua ricerca realizzando la serie degli “Artypo”, prove di stampa tipografiche scelte e incollate liberamente sulla tela. Nel 1975 realizza le prime “Plastiforme”: manifesti strappati posti su supporto di poliuretano.

Stabilitosi a Milano, negli anni ’80 da vita alla serie dei “blanks”, nei quali copre i manifesti con fogli monocromi, e a partire dal 1984 riprende a dipingere realizzando il ciclo di opere Cinecittà 2 e più tardi le “sovrapitture”, dove interviene pittoricamente sui manifesti pubblicitari. Espone al Centre Pompidou di Parigi e al Museum of Modern Art di New York nel 1990 e al Museo Solomon R. Guggenheim nel 1994. Nel 2000 nasce la Fondazione Mimmo Rotella, con l’obiettivo di favorire l’arte contemporanea e preservare l’opera dell’artista. Mimmo Rotella muore a Milano l’8 gennaio 2006.
 
Informazioni
Mimmo Rotella: strappi d’essai

7 Luglio - 15 Settembre 2012

Opera Arte & Arti Matera
Via Ridola, 4
Matera

Orari
11/13 e 18/20,30
lunedì e festivi esclusi

Ingresso libero

Contatti
335.7835212

>> info@operait.com
 
 
       
www.operait.com    
Opera Arte & Arti  ::  Contatti  ::  Privacy Credits: basilicatanet.com